Nuovo Coronavirus: approvazione del vaccino Comirnaty per i bambini fra 5-11 anni dall'Agenzia Europea del Farmaco (EMA)

In Italia è ora in corso l'iter per l'avvio delle vaccinazioni, previsto a breve. Il vaccino ha un'efficacia del 91% nel prevenire i sintomi dell'infezione da SARS-CoV-2 

Il 24 novembre 2021 l’EMA ha approvato l’indicazione del vaccino Comirnaty anti-COVID-19 per i bambini tra 5 e 11 anni. Si tratta dello stesso vaccino sviluppato da BioNTech/Pfizer utilizzato per gli adulti e i ragazzi a partire dai 12 anni di età. La vaccinazione per i bambini tra 5 e 11 anni è già iniziata in diverse Nazioni (USA, Israele, Austria, Cile). Come nelle altre nazioni europee, in Italia è ora in corso l’iter per l’avvio delle vaccinazioni, previsto a breve

La vaccinazione per i bambini tra 5 ed 11 anni sarà effettuata con un dosaggio inferiore rispetto a quello utilizzato a partire dai 12 anni (10 µg rispetto a 30 µg). Come avviene dai 12 anni in poi, il vaccino è somministrato con due iniezioni nel muscolo della parte superiore del braccio, a distanza di tre settimane l’una dall’altra. 

Come per le altre fasce di età, anche per i bambini tra 5 e 11 anni l’EMA ha valutato i dati che riguardano la efficacia e sicurezza del vaccino. Gli studi che hanno portato alla messa a punto dei vaccini COVID-19 per bambini e ragazzi di età compresa fra 5 e 11 anni hanno infatti previsto tutte le fasi di verifica della qualità, efficacia e sicurezza previste per lo sviluppo dei vaccini. 
Grazie a questi studi, è stato documentato che nei bambini tra 5 e 11 anni il vaccino ha un’efficacia del 91% nel prevenire i sintomi dell’infezione da SARS-CoV-2.

Gli effetti indesiderati più comuni riscontrati nei bambini di età compresa tra 5 e 11 anni sono simili a quelli osservati nelle persone dai 12 anni di età. Tra questi vi sono dolore nel sito dell’iniezione, stanchezza, mal di testa, arrossamento e gonfiore nel sito dell’iniezione, dolore ai muscoli e brividi. Tali effetti sono in genere di entità lieve o moderata e migliorano entro alcuni giorni dalla vaccinazione. La sicurezza e l'efficacia del vaccino sia nei bambini sia negli adulti continuano ad essere controllate attentamente durante l’utilizzo del vaccino nell’ambito delle campagne di vaccinazione, attraverso il sistema di farmacovigilanza nazionale e per mezzo di studi clinici specifici.

Sebbene un minor numero di bambini e ragazzi si sia ammalato di COVID-19 rispetto agli adulti, i bambini possono essere infettati dal virus SARS-CoV-2, possono ammalarsi con forme anche gravi e possono diffondere il virus ad altri. In alcuni rari casi, inoltre, nei bambini è stata descritta una forma di malattia infiammatoria (MIS-C) causata dal virus SARS-CoV-2 che può risultare particolarmente aggressiva. La disponibilità della vaccinazione dei bambini tra 5 e 11 anni rappresenta quindi un ulteriore passo avanti nella lotta alla pandemia, che sta interessando tutto il mondo con conseguenze gravissime per il benessere psicofisico di bambini e ragazzi. 

La vaccinazione contro il COVID si aggiunge alle altre vaccinazioni previste per l’età pediatrica. È possibile effettuare simultaneamente (o a qualsiasi distanza di tempo, prima o dopo) la somministrazione del vaccino anti-SARS-CoV-2 e di un altro vaccino inattivato:

  • antipoliomielitica;
  • antidifterica;
  • antitetanica;
  • anti-epatite B;
  • anti-pertosse;
  • anti-Haemophilus tipo b;
  • anti-influenzale;
  • anti HPV;
  • anti-influenzale.

Nel caso dei vaccini vivi attenuati (anti-morbillo; anti-rosolia; anti-parotite; anti-varicella; anti-herpes zoster; anti febbre gialla), è considerata valida una distanza minima precauzionale di 14 giorni prima o dopo la somministrazione del vaccino anti SARS-CoV-2. 

Sfoglia online il numero di 'A scuola di salute' dedicato ai vaccini contro il Nuovo Coronavirus:

 

ATTENZIONE
Se tu o i tuoi conviventi avete sintomi del COVID-19, resta in casa e chiama subito il tuo pediatra di libera scelta o il tuo medico di medicina generale. Altrimenti, chiama uno dei numeri di emergenza regionali indicati sul sito del Ministero della Salute.

 

Iscriviti alla newsletter per ricevere i consigli degli specialisti del Bambino Gesù.


  • A cura di: Direzione Sanitaria
  • in collaborazione con:

Ultimo Aggiornamento: 26  Novembre 2021 


 
 

COME POSSIAMO AIUTARTI?

 

CENTRALINO

  (+39) 06 6859 1

PRENOTAZIONI (CUP)

 (+39) 06 6818 1
Lunedì - Venerdì, 8.00 - 16.00
Sabato, 8.00 - 12.45

PRENOTAZIONI ONLINE


URP

Informazioni, segnalazioni e reclami  (+39) 06 6859 4888
Lunedì - Venerdì, 8.00 - 16.00
  urp@opbg.net


UFFICIO STAMPA

 (+39) 06 6859 2612   ufficiostampa@opbg.net

REDAZIONE ONLINE

  redazione@opbg.net

DONAZIONI

  (+39) 06 6859 2946   info.fond@opbg.net

LAVORA CON NOI

  risorseumane@opbg.net