Nuovo Coronavirus: come si replicano i coronavirus pandemici

La proteina spike presente sulla superficie del coronavirus si lega bene al recettore ACE2 delle cellule, e permette al virus di fondersi con la cellula e di liberare il suo genoma 

 

Per capire come questi nuovi Coronavirus – tra cui il SARS CoV-2 agente della COVID-19 – si replicano, cioè si moltiplicano nelle cellule umane, bisogna guardare la loro struttura.

Vediamo che è costituita da:

  •  Un genoma fatto da una singola catena di RNA;
  • Un involucro lipidico circonda il genoma che contiene una grande quantità di proteine;
  • Proteine che emergono dall’involucro creando delle punte (spike) che danno al virus l’aspetto di una corona, da cui viene il nome “Coronavirus”.

Il Coronavirus si lega alle cellule della mucosa respiratoria (il naso, la bocca ecc.) agganciandosi a un recettore cellulare dell’acetilcolina 2, detta ACE2, presente in grande numero sulle cellule dell’epitelio delle alte vie respiratorie, ma anche del tratto intestinale superiore e inferiore, del cuore e del rene.
La proteina spike presente sulla superficie del Coronavirus si lega bene al recettore ACE2 delle cellule, e permette al virus di fondersi con la cellula e di liberare nella cellula il suo genoma, costituito da una catena di RNA.

Dentro la cellula l’RNA viene elaborato dai ribosomi, che sono microscopiche fabbriche di proteine. I ribosomi traducono il codice genetico dell’RNA producendo anzitutto una proteina che si chiama “RNA polimerasi RNA dipendente”, cioè un enzima che può copiare l’RNA del Coronavirus creando così nuove copie del genoma virale.

I ribosomi traducono anche il codice genetico degli altri geni dell’RNA virale producendo le proteine che emergono dall’involucro lipidico che circonda il genoma. Queste proteine vengono  assemblate con una copia del genoma virale: ecco come si forma un “virus figlio” che esce dalla cellula ed è pronto a infettare altre cellule e altre persone.

Poiché l’infezione e la replicazione dipendono dalla capacità del virus di legare la sua proteina spike al recettore ACE2 della cellula, ed entrare nelle cellule, se riusciamo a bloccare questo legame, impediamo al virus di entrare nella cellula e di provocare l’infezione.

Questa funzione di blocco del legame tra proteina spike e recettore ACE2 viene svolta dagli anticorpi diretti contro la proteina spike che vengono prodotti grazie alla stimolazione dei vaccini. Ecco perché le vaccinazioni proteggono dal Coronavirus e sono così importanti: sono il principale farmaco che permette di combattere il Coronavirus.

Oggi disponiamo anche di farmaci antivirali capaci di combattere il SARS-CoV-2 nei soggetti che si sono infettati e sono a rischio di ammalarsi di COVID-19.
Ma purtroppo questi farmaci, per quanto efficaci e preziosi per salvare la vita delle persone a rischio, hanno il limite di dover essere somministrati entro poco tempo dall’inizio dell’infezione per poter prevenire la malattia.

Solo un vaccino altamente efficace e ampiamente distribuito potrà impedire la diffusione del virus e sconfiggere definitivamente la pandemia.

Sfoglia online lo speciale di 'A scuola di salute' dedicato al Nuovo Coronavirus:

 

ATTENZIONE
Se tu o i tuoi conviventi avete sintomi del COVID-19, resta in casa e chiama subito il tuo pediatra di libera scelta o il tuo medico di medicina generale. Altrimenti, chiama uno dei numeri di emergenza regionali indicati sul sito del Ministero della Salute.

 

Iscriviti alla newsletter per ricevere i consigli degli specialisti del Bambino Gesù.


  • A cura di: Guido Castelli Gattinara
    Istituto Bambino Gesù per la Salute del Bambino e dell'Adolescente
  • in collaborazione con:

Ultimo Aggiornamento: 16  Maggio 2022 


 
 

COME POSSIAMO AIUTARTI?

 

CENTRALINO

  (+39) 06 6859 1

PRENOTAZIONI (CUP)

 (+39) 06 6818 1
Lunedì - Venerdì, 8.00 - 16.00
Sabato, 8.00 - 12.45

PRENOTAZIONI ONLINE


URP

Informazioni, segnalazioni e reclami  (+39) 06 6859 4888
Lunedì - Venerdì, 8.00 - 16.00
  urp@opbg.net


UFFICIO STAMPA

 (+39) 06 6859 2612   ufficiostampa@opbg.net

REDAZIONE ONLINE

  redazione@opbg.net

DONAZIONI

  (+39) 06 6859 2946   info.fond@opbg.net

LAVORA CON NOI

  risorseumane@opbg.net