Rotavirus: il vaccino

Il vaccino è gratuito e raccomandato per tutti i bambini, la somministrazione avviene per bocca 

  • Il vaccino è costituito da virus vivi resi innocui ed è raccomandato
  • Protegge dai ceppi più frequenti di rotavirus, la causa più comune di diarrea virale dei bambini al di sotto dei 5 anni
  • Sono disponibili due vaccini, uno a due dosi e l'altro a tre dosi
  • La prima dose va praticata dalla sesta settimana di vita. Si somministrano per bocca
  • Le dosi vanno somministrate con un intervallo di almeno 4 settimane l'una dall'altra
  • Per il vaccino tre dosi, il ciclo va completato entro le 32 settimane di vita

Il vaccino contro il rotavirus è un prodotto vivo attenuato preparato per conferire protezione verso i ceppi più frequenti di rotavirus . In Italia sono in commercio due tipi diversi di vaccino. I due vaccini differiscono per composizione e sierotipi contenuti ma vengono considerati equivalenti dal punto di vista dell'efficacia clinica e della sicurezza.

Il vaccino si somministra per via orale in due o tre dosi secondo il tipo di vaccino. È importante che la somministrazione avvenga presto per garantire la massima protezione.
L'età minima per la somministrazione della prima dose è 6 settimane, anche nel caso dei bambini pretermine. La prima dose non dovrebbe essere somministrata oltre le 12 settimane di vita.
ao le dosi successive dovrebbero essere somministrate dopo almeno 4 settimane mentre il ciclo completo di vaccinazione dovrebbe terminare entro le 24 settimane per il vaccino che comprende 2 dosi, ed entro 32 settimane per quello che ne prevede 3. 

Si tratta di un vaccino indicato per tutti i bambini, che è incluso nell'offerta gratuita prevista dal calendario vaccinale, raccomandato dal Piano Nazionale per la Prevenzione Vaccinale 2017-19. 

Il vaccino contro il rotavirus non va somministrato nei bambini con problemi immunitari gravi o in quelli che hanno una invaginazione intestinale. Come per tutti gli altri vaccini, non va somministrato nei bambini con allergia grave ai componenti del vaccino.

Si tratta di un vaccino che quasi mai provoca effetti collaterali. Occasionalmente può essere osservata diarrea o vomito dopo la somministrazione. Una volta ogni 100.000 dosi circa, nei bambini già predisposti, il vaccino potrebbe favorire l'invaginazione intestinale, una forma di occlusione intestinale. 

Entrambi i vaccini disponibili sono estremamente efficaci nel protezione del bambino dal ricovero ospedaliero e dalle forme gravi di infezione da virus.

Percorsi di Cura e Salute: Vaccinazioni

 

Iscriviti alla newsletter  per ricevere i consigli degli specialisti del Bambino Gesù.


  • A cura di: Alberto Tozzi
    Area di Ricerca Malattie Multifattoriali e Malattie Complesse
    Illustrazioni di: Ospedale Pediatrico Bambino Gesù
  • in collaborazione con:

Ultimo Aggiornamento: 27 luglio 2021


 
 

COME POSSIAMO AIUTARTI?

 

CENTRALINO

  (+39) 06 6859 1

PRENOTAZIONI (CUP)

 (+39) 06 6818 1
Lunedì - Venerdì, 8.00 - 16.00
Sabato, 8.00 - 12.45

PRENOTAZIONI ONLINE


URP

Informazioni, segnalazioni e reclami  (+39) 06 6859 4888
Lunedì - Venerdì, 8.00 - 16.00
  urp@opbg.net


UFFICIO STAMPA

 (+39) 06 6859 2612   ufficiostampa@opbg.net

REDAZIONE ONLINE

  redazione@opbg.net

DONAZIONI

  (+39) 06 6859 2946   info.fond@opbg.net

LAVORA CON NOI

  risorseumane@opbg.net