Voriconazolo

Vfend, Voriconazolo Accord, Voriconazolo Aurobindo, Voriconazolo Doc Generici, Voriconazolo EG, Voriconazolo Mylan, Voriconazolo Sandoz, Voriconazolo Teva.

Il Voriconazolo è un farmaco antimicotico, capace di impedire la crescita degli organismi fungini, quali lieviti e muffe. Il suo utilizzo è indicato nei bambini di età pari o superiore ai 2 anni, nei seguenti casi: trattamento dell'aspergillosi invasiva, trattamento della candidemia in pazienti non-neutropenici, trattamento di infezioni gravi e invasive da Candida resistenti al fluconazolo, trattamento di infezioni micotiche gravi causate da Scedosporium spp. e Fusarium spp, profilassi di infezioni fungine invasive in pazienti ad alto rischio sottoposti a trapianto.

Il Voriconazolo agisce uccidendo i funghi che causano l'infezione o impedendone la crescita e calmare così i sintomi causati dallo stato infettivo.

- Compresse rivestite con film da 50 mg, 200 mg;
- Polvere per soluzione orale 40 mg/ml, flacone da 3 g.

Spetta al medico stabilire di quanto farmaco ha bisogno il bambino e per quante volte al giorno. È consigliabile somministrare la medicina tutti i giorni alle stesse ore per ricordarsene più facilmente e non dimenticare una dose. Per far sì che il medicinale abbia l'effetto voluto, è importantissimo seguire scrupolosamente la prescrizione del medico.

Voriconazolo compresse rivestite con film deve essere somministrato al bambino per via orale almeno un'ora prima, o un'ora dopo i pasti. Somministrare le compresse rivestite con film con un po' d'acqua, senza masticarle.
Le compresse di Voriconazolo rivestite con film possono contenere lattosio, che è controindicato in bambini intolleranti, oppure quando sono presenti rari problemi ereditari di intolleranza al galattosio o da malassorbimento di glucosio-galattosio.
Voriconazolo polvere per sospensione orale deve essere somministrata al bambino per via orale almeno un'ora prima o due ore dopo i pasti.
Al momento dell'apertura del flacone di Voriconazolo polvere per sospensione orale è necessario procedere alla sua ricostituzione.
Istruzioni per la ricostituzione:

- Scuotere il flacone;
- Aggiungere 2 misurini di acqua per un volume totale di 46 ml; 
- Agitare energicamente il flacone chiuso per circa 1 minuto;
- Rimuovere il tappo a prova di bambino; premere l'adattatore del flacone nel collo del flacone stesso; 
- Rimettere il tappo.

Scrivere sull'etichetta del flacone la data di scadenza della sospensione ricostituita. Il periodo di validità della sospensione ricostituita, pronta all'uso, è di 14 giorni conservata a temperatura non superiore ai 30 °C.
Dopo la ricostituzione, il volume della sospensione è pari a 75 ml.
Prima della somministrazione del Voriconazolo, è necessario agitare il flacone chiuso contenente la sospensione ricostituita per circa 10 secondi ogni volta prima dell'uso.
La sospensione orale di Voriconazolo deve essere somministrata solo avvalendosi della siringa per uso orale contenuta in ogni confezione.
Voriconazolo polvere per sospensione orale contiene saccarosio e non deve essere somministrata ai pazienti che presentano rari problemi ereditari di intolleranza al fruttosio, una carenza da saccarosio-isomaltasi o un malassorbimento di glucosio-galattosio.

È importante rispettare rigorosamente la terapia prescritta dal medico per massimizzare l'effetto del farmaco.

Il Voriconazolo può provocare vari effetti collaterali, di cui i più comuni ed importanti sono: 

- Patologie della cute e del tessuto sottocutaneo (fototossicità, eruzioni cutanee, prurito, perdita dei capelli);
- Patologie epatobiliari (ingrossamento del fegato, insufficienza epatica, ittero);
- Patologie gastrointestinali (pancreatiti, infiammazione del duodeno, infiammazione del peritoneo, nausea,  vomito, diarrea, dolore allo stomaco, costipazione, indigestione);
- Patologie del sistema nervoso centrale (sonnolenza, capogiri, tremori, formicolii, movimenti muscolari involontari, convulsioni, sintomi parkinson-simili, problemi di coordinazione ed equilibrio, alterazioni del senso del gusto, riduzione della sensibilità al tatto, edema cerebrale);
- Disturbi psichiatrici (confusione, agitazione, ansia, depressione, allucinazioni, disturbi del sonno);
- Patologie cardiovascolari (disturbi del ritmo cardiaco, pressione arteriosa bassa (ipotensione), infiammazione di una vena, formazioni di coaguli nel sangue, svenimento); alterazioni del sangue e del sistema linfatico (diminuzione del numero di globuli rossi nel sangue, riduzione del numero di alcuni tipi di globuli bianchi nel circolo ematico, diminuzione del numero di piastrine nel sangue). 

La terapia con Voriconazolo può causare disturbi del metabolismo e della nutrizione come una riduzione dei livelli di zucchero, sodio e potassio nel sangue. Inoltre, il farmaco può provocare un aumento dei livelli sanguigni di colesterolo e di urea.

Altri effetti collaterali che si possono manifestare durante il trattamento con Voriconazolo sono: reazioni allergiche, anche gravi, in soggetti sensibili; sintomi simil-influenzali; disturbi della vista e dell'udito; difficoltà di respirazione; riduzione dell'attività delle ghiandole surrenali; aumento o diminuzione dell'attività della tiroide; ingrossamento delle ghiandole linfatiche; infiammazione dei reni e presenza di proteine nelle urine; infiammazione dei tessuti che circondano le ossa; infiammazione delle articolazioni.
Si consiglia di leggere attentamente il foglietto illustrativo nella sezione dove sono riportati tutti gli effetti collaterali connessi all'utilizzo del farmaco.

Non sono ben noti gli effetti avversi causati da un sovradosaggio da Voriconazolo. Qualora si sospetti di aver somministrato al bambino una dose eccessiva di Voriconazolo, è necessario informarne subito il medico o rivolgersi al più vicino ospedale.

È sempre bene riferire al medico se il bambino sta assumendo altri farmaci per evitare interazioni con potenziali effetti indesiderati o perdita di efficacia del farmaco.
La somministrazione contemporanea di Voriconazolo e dei seguenti farmaci dovrebbe essere evitata, a causa di possibili effetti collaterali correlati principalmente ad alterazioni del metabolismo: Terfenadina, Astemizolo, Cisapride, Chinidina, Rifampicina e Rifabutina, Favirenz, Ritonavir, Carbamazepina, Fenitoina e Fenobarbital, alcalodi dell'ergot (come ergotamina e diidroergotamina), Sirolimus, Iperico, Amiodarone, Domperidone, Aloperidolo e altri principi attivi che possono causare un prolungamento dell'intervallo QT dell'elettrocardiogramma; Carbamazepina.
Inoltre, è necessario informare il medico se si sta somministrando al bambino uno dei seguenti farmaci la cui dose va modificata se li si somministrano insieme con il Voriconazolo: Warfarin ed altri anticoagulanti; Ciclosporina, Tacrolimus e altri farmaci immunosoppressori; ipoglicemizzanti orali; statine; benzodiazepine; Omeprazolo; Vincristina e Vinblastina, farmaci antitumorali; Indinavir e altri farmaci impiegati nel trattamento dell'HIV; Metadone; Fentanile ed altri analgesici oppioidi; Ibuprofene, Diclofenac ed altri FANS (Farmaci Antinfiammatori non Steroidei); Fluconazolo.
Si consiglia di leggere attentamente il foglietto illustrativo nella sezione dove sono riportate tutte le interazioni con altri medicinali.

Se ci si dimentica di somministrare una dose al bambino, provvedere al più presto a somministrare la dose dimenticata; tuttavia, se è ormai prossima l'ora di somministrare la dose successiva, non somministrare la dose dimenticata e proseguire seguendo lo schema indicato dal medico.
Non somministrare mai una doppia dose di Voriconazolo.
Non si deve mai interrompere improvvisamente la somministrazione del farmaco al bambino.

Se il bambino vomita entro 30 minuti dopo aver assunto una dose di Voriconazolo è opportuno somministrare nuovamente la stessa dose.
Se, invece, il bambino vomita dopo più di 30 minuti dall'assunzione della dose di Voriconazolo non è necessario somministrare un'altra volta la stessa dose; attendere fino all'orario della dose successiva.
Non somministrare mai una doppia dose di Voriconazolo.

L'allattamento deve essere sospeso quando viene avviato il trattamento con Voriconazolo

Durante il trattamento con Voriconazolo è necessario proteggere completamente il bambino dalla luce solare ed evitare di esporlo ai raggi UV. È importante proteggere le aree cutanee esposte al sole con un abbigliamento adeguato e utilizzare una crema solare con un fattore di protezione (SPF) elevato, poiché la sensibilità della pelle ai raggi UV potrebbe essere aumentata.
In caso di scottature, gravi eruzioni cutanee o formazione di vesciche, informare immediatamente il medico. Nei bambini le scottature e le reazioni cutanee gravi conseguenti all'esposizione alla luce o ai raggi solari sono più frequenti che nell'adulto; occorre quindi una particolare attenzione.

È opportuno conservare le compresse rivestite con film di Voriconazolo in un luogo fresco, asciutto e al riparo dalla luce. Non conservare a temperatura superiore ai 30°C.
La polvere per soluzione orale di Voriconazolo, prima della ricostituzione, deve essere conservata a temperatura refrigerata di 2°C–8°C. Dopo la ricostituzione, invece, il flacone deve essere conservato a temperatura non superiore ai 30°C; non refrigerare o congelare. Il periodo di validità della sospensione ricostituita è di 14 giorni. Tenere in un luogo non accessibile ai bambini. Conservare il farmaco nella confezione originale assieme al foglio illustrativo.

 

Iscriviti alla newsletter per ricevere i consigli degli specialisti del Bambino Gesù.


  • A cura di: Tiziana Corsetti, Antonella Mongelli, Antonella Sabia
    Unità Operativa di Farmacia
  • in collaborazione con:

Ultimo Aggiornamento: 29 marzo 2021


 
 

COME POSSIAMO AIUTARTI?

 

CENTRALINO

  (+39) 06 6859 1

PRENOTAZIONI (CUP)

 (+39) 06 6818 1
Lunedì - Venerdì, 8.00 - 16.00
Sabato, 8.00 - 12.45

PRENOTAZIONI ONLINE


URP

Informazioni, segnalazioni e reclami  (+39) 06 6859 4888
Lunedì - Venerdì, 8.00 - 16.00
  urp@opbg.net


UFFICIO STAMPA

 (+39) 06 6859 2612   ufficiostampa@opbg.net

REDAZIONE ONLINE

  redazione@opbg.net

DONAZIONI

  (+39) 06 6859 2946   info.fond@opbg.net

LAVORA CON NOI

  risorseumane@opbg.net