MESALAZINA ORALE

Stampa Pagina

04 gennaio 2019

NOME FARMACO/PRINCIPIO ATTIVO
Mesalazina
 
NOMI COMMERCIALI
Argonal, Asacol, Asalex, Asamax, Asavixin, Claversal, Lextrasa, Mesaflor, Mesalazina Aurobindo, Mesalazina Dorom, Mesalazina EG, Mesalazina Mylan, Mesalazina Sandoz, Mesavancol, Pentacol, Salazopyrin En.
 

A COSA SERVE 
La Mesalazina è un farmaco utilizzato nelle malattie infiammatorie croniche intestinali (morbo di Crohn e colite ulcerosa) con effetto antiinfiammatorio sui tratti della mucosa intestinale interessati dalle lesioni.

PERCHE' E' IMPORTANTE CHE MIO FIGLIO LO PRENDA 
La Mesalazina riduce l'infiammazione intestinale ed i sintomi dolorosi ad essa connessi; è importante continuare a prendere il farmaco anche quando i sintomi sono scomparsi per evitare eventuali riacutizzazioni della malattia.

IN CHE FORMA E' DISPONIBILE 
Il farmaco Mesalazina è disponibile come:

- Compresse gastroresistenti da 400 mg, 500 mg, 800 mg;
- Compresse rivestite da 500 mg;
- Capsule a rilascio modificato da 400 mg, 500 mg, 800 mg, 1200 mg;
- Compresse gastroresistenti a rilascio prolungato da 1200 mg.
- Granulato a rilascio prolungato da 1 g.

QUANTO DEVE PRENDERNE E QUANTE VOLTE AL GIORNO
Spetta al medico stabilire di quanto farmaco ha bisogno il bambino e per quante volte al giorno. Per far sì che il medicinale abbia l'effetto voluto, è importantissimo seguire scrupolosamente la prescrizione del medico. È consigliabile somministrare la medicina tutti i giorni alle stesse ore per ricordarsene più facilmente e non dimenticare una dose. 

COME DEVE PRENDERLO
Compresse gastroresistenti
Le compresse gastroresistenti devono essere deglutite intere con un bicchiere d'acqua, latte o succo di frutta e assunte lontano dai pasti. Le compresse non devono essere masticate, tagliate o schiacciate per non perdere l'efficacia del medicinale.
Compresse rivestite
Le compresse rivestite devono essere prese con acqua o yogurt durante o poco dopo i pasti. Nel caso in cui il bambino non fosse in grado di deglutire le compresse è possibile romperle o lasciarle disintegrare in un bicchiere o su un cucchiaio con un po' di acqua.
Capsule a rilascio modificato
Le capsule a rilascio modificato devono essere deglutite intere con un bicchiere di acqua e lontano dai pasti. Se il bambino non fosse in grado di deglutire la capsula intera è possibile aprire la capsula e somministrare tutti i microgranuli dopo averli mescolati con un po' d'acqua. In questo caso è essenziale non masticare i granuli.
Compresse gastrointestinali a rilascio prolungato
Le compresse gastrointestinali a rilascio prolungato devono essere deglutite intere con un bicchiere d'acqua, latte o succo di frutta e prese ai pasti. Al momento della somministrazione le compresse non devono essere masticate o frantumate.
Granulato a rilascio prolungato
Per prendere la Mesalazina granulato a rilascio prolungato, i granuli devono essere posti sulla lingua e ingeriti con un bicchiere d'acqua, latte o succo di frutta. Il bambino non deve masticare i granuli.

QUANTO CI VUOLE PER FARE EFFETTO
La Mesalazina agisce immediatamente ma, affinché si noti un miglioramento dei sintomi, potrebbe essere necessaria all'incirca una settimana. Per una completa scomparsa dei sintomi sono necessari alcuni mesi, tempo necessario per ottenere una completa guarigione dell'intestino.

QUALI SONO GLI EFFETTI COLLATERALI PIU' IMPORTANTI
Raramente possono manifestarsi effetti indesiderati come disturbi gastrointestinali (nausea, diarrea, dolori addominali), pruriti, eruzione cutanee e mal di testa.

COSA SUCCEDE SE NE PRENDE TROPPO
Non sono riportate reazioni gravi in caso di sovradosaggio. Nel caso in cui il bambino abbia preso una dose eccessiva di Mesalazina è opportuno contattare il medico.

PUO' PRENDERE ALTRI MEDICINALI
E' bene evitare la somministrazione contemporanea di Mesalazina compresse gastroresistenti a rilascio modificato e di lattulosio o altri farmaci in grado di aumentare l'acidità gastrica ostacolando l'assorbimento e quindi l'efficacia del farmaco. Si consiglia di leggere attentamente il foglietto illustrativo nella sezione dove sono elencati le interazioni con altri medicinali e altre forme di interazione.

COSA SUCCEDE SE SALTA UNA DOSE
Nel caso in cui il bambino prenda Mesalazina una o due volte al giorno, la dose dimenticata va somministrata entro un massimo di 6 ore dall'orario previsto. Ad esempio se il suo bambino prende Mesalazina alle 7 del mattino, la dose dimenticata può essere somministrata in qualsiasi momento prima delle ore 13:00; trascorse le ore 13:00, bisogna attendere la dose successiva.
In qualsiasi caso, se il bambino sta dormendo lasciarlo riposare: non è necessario svegliarlo per somministrare la dose dimenticata.
Se il bambino prende Mesalazina tre volte al giorno, non è necessario somministrate la dose dimenticata ma si deve attendere l'orario della dose successiva.

COSA SUCCEDE SE MIO FIGLIO VOMITA
Se il bambino vomita entro 30 minuti da quando ha preso il farmaco Mesalazina è necessario somministrare nuovamente la stessa dose

COS'ALTRO POSSO SAPERE SU QUESTA MEDICINA
Leggere attentamente il foglietto illustrativo nella sezione dove sono elencati gli eccipienti nel caso in cui si è a conoscenza di patologie o allergie specifiche.

COME DEVO CONSERVARE QUESTA MEDICINA
Il farmaco Mesalazina in tutte le sue formulazioni orali deve essere conservato ad una temperatura inferiore ai 30°C al riparo della luce e del calore. Non utilizzare il farmaco se l'etichetta indica che è scaduto. Tenere in luogo non accessibile ai bambini. Conservare il farmaco nella confezione originale assieme al foglietto illustrativo.

Per ulteriori informazioni:

- https://www.codifa.it
- https://www.medicinesforchildren.org.uk/


a cura di: Dott.ssa Tiziana Corsetti, Dott.ssa Antonella Mongelli  
in collaborazione con:

Bambino Gesù Istituto per la Salute