• Il Fluticasone è un farmaco cortisonico
  • Si usa per tenere sotto controllo i sintomi della rinite allergica e dell'asma
  • Per prevenire in maniera efficace gli attacchi d'asma e il respiro affannoso bisogna somministrare il farmaco al bambino con regolarità
  • Il Fluticasone va inalato tramite aerosol o apparecchio distanziatore
  • È disponibile anche in spray nasale
  • Seguire scrupolosamente la prescrizione del medico

Fluticasone

Avamys, Flixonase, Flixotide, Flixotide Diskus, Flixotide Nebules, Flugenix, Fluspiral Diskus, Fluspiral Nebules, Fluspiral Spray, Fluticasone Cipla, Pavetod.

Il Fluticasone è un farmaco corticosteroide che agisce riducendo l'irritazione e il gonfiore a livello del naso e dei bronchi. Tale farmaco è indicato per il trattamento dei sintomi della rinite allergica, il controllo dell'evoluzione della malattia asmatica e delle condizioni di broncostenosi.

Il Fluticasone permette di tenere sotto controllo e prevenire i sintomi della rinite allergica e dell'asma.

- Spray nasale sospensione 27.5 mcg/erogazione, 50 mcg/erogazione;
- Sospensione pressurizzata per inalazione 50 mcg, 125 mcg, 250 mcg;
- Polvere per inalazione 100 mcg, 250 mcg, 500 mcg;
- Sospensione da nebulizzare 500 mcg/2 ml, 2 mg/ml.

Spetta al medico stabilire di quanto farmaco ha bisogno il bambino e per quante volte al giorno. Per far sì che il medicinale abbia l'effetto voluto, è importantissimo seguire scrupolosamente la prescrizione del medico.

È consigliabile somministrare la medicina tutti i giorni alle stesse ore per ricordarsene più facilmente e non dimenticare una dose.

Spray nasale
Lo spray nasale deve essere somministrato solo per via endonasale.
Agitare bene l'inalatore prima dell'uso. Per attivare l'inalatore, quando lo si usa per la prima volta, tenerlo in posizione verticale e premere il pulsante di rilascio per almeno 6 volte fino ad osservare la fuoruscita di una sottile nebbiolina. Se l'inalatore viene lasciato senza coperchio per 5 giorni oppure non viene utilizzato per 30 giorni o più, ripetere il processo di attivazione (rilasciare circa 6 erogazioni fino a che si osservi una sottile nebbiolina).
Dopo ciascun impiego, pulire l'inalatore e riposizionare il coperchio.
Il Fluticasone spray nasale è indicato nei bambini a partire dai 6 anni di età.

Sospensione pressurizzata per inalazione
Come per tutti i farmaci, somministrati per via inalatoria, è opportuno assumere la dose in due inalazioni.
Nei bambini è opportuno utilizzare la sospensione pressurizzata per mezzo di apparecchi distanziatori.

Polvere per inalazione
La forma farmaceutica polvere per inalazione non è indicata per bambini di età da 1 a 4 anni.
Il contenuto di ciascuna dose viene inalato direttamente dall'apposito inalatore multidose che consente l'inalazione del farmaco anche a quei bambini che non sono in grado di usare correttamente un aerosol pressurizzato.
La polvere per inalazione contiene lattosio: i bambini affetti da rari problemi ereditari di intolleranza al galattosio, da deficit di lattasi o da malassorbimento di glucosio-galattosio, non devono assumere questo medicinale.
L'eccipiente lattosio contiene proteine del latte quindi non è adatto per i soggetti con allergia alle proteine del latte.

Sospensione da nebulizzare
Deve essere impiegato per via inalatoria orale e si raccomanda l'uso di un apparecchio distanziatore munito di maschera per l'inalazione. L'uso di apparecchi distanziatori con boccaglio va riservato ai bambini che hanno almeno 6 anni di età e che dimostrano di saperlo utilizzare correttamente.
Subito dopo l'inalazione della sospensione nebulizzata, della polvere e della sospensione è importante che il bambino si sciacqui la bocca con acqua e la sputi.

Il Fluticasone deve essere somministrato regolarmente per prevenire gli attacchi d'asma e il respiro affannoso. Inizierà a funzionare entro 24 ore, ma potrebbero essere necessarie alcune settimane per ridurre l'infiammazione. Durante questo periodo, il bambino potrebbe continuare ad avere attacchi asmatici, anche se con minore frequenza. È necessario continuare a somministrare il medicinale secondo la prescrizione del medico, anche se il bambino non ha respiro sibilante o altri sintomi di asma.

Le reazioni avverse più comunemente riportate durante il trattamento con Fluticasone per via inalatoria sono epistassi, ulcerazione nasale e mal di testa. Inoltre, possono presentarsi candidiasi della bocca e della gola e raucedine. Effetti collaterali assai meno frequenti sono la sindrome di Cushing, la soppressione surrenalica, il ritardo della crescita, la riduzione della densità minerale ossea, la cataratta e il glaucoma.

È improbabile che il Fluticasone causi un danno se il bambino accidentalmente ha effettuato più inalazioni di quelle raccomandate dal medico.
In caso di sovradosaggio è comunque opportuno contattare il medico.

È sempre bene riferire al medico se il bambino sta assumendo altri farmaci per evitare interazioni con potenziali effetti indesiderati o perdita di efficacia del farmaco.
Non si raccomanda la co-somministrazione di Fluticasone con ritonavir in quanto sussiste il rischio di un aumento della concentrazione di Fluticasone nel sangue.
I dati di aumento e riduzione dei livelli di Fluticasone suggeriscono che non sussistono interazioni rilevanti fra il Fluticasone ed altri farmaci somministrati per via endonasale.
Si consiglia di leggere attentamente il foglietto illustrativo nella sezione dove sono riportate tutte le interazioni con altri medicinali.

Se ci si ricorda della mancata somministrazione della dose entro 4 ore dall'orario stabilito per l'assunzione della dose, somministrare al bambino la dose dimenticata. Ad esempio, se di solito il bambino assume il Fluticasone intorno alle 7 del mattino, è possibile somministrare la dose dimenticata in qualsiasi momento fino alle 11:00. Se ci si ricorda dopo, non somministrare la dose dimenticata. Attendere fino alla successiva dose come da prescrizione medica.

Se il bambino vomita, non è necessario somministrare un'altra dose, poiché il medicinale somministrato per via inalatoria continuerà ad agire ugualmente.

Non è noto se il Fluticasone somministrato per via respiratoria passi nel latte materno. La somministrazione del Fluticasone a donne che allattano deve essere considerata solo quando il beneficio atteso per la madre è maggiore di qualsiasi possibile rischio per il bambino. Spetta al medico stabilire se intraprendere una terapia con Fluticasone durante l'allattamento.

Il bambino deve sciacquarsi la bocca con abbondante acqua o lavarsi i denti dopo aver usato l'inalatore.
Pulire il distanziatore almeno una volta al mese con acqua calda saponata e lasciarlo sgocciolare. Ciò impedirà la formazione di residui di medicinale all'interno del dispositivo. Non utilizzare un panno per asciugare il distanziatore, in quanto ciò causerebbe l'accumulo di elettricità statica e il distanziatore potrebbe non funzionare correttamente.

Spray nasale
Conservare il prodotto in posizione verticale, come riportato sulla confezione. Tenere sempre il tappo. Non conservare al di sopra di 25°C. Non congelare.

Sospensione pressurizzata per inalazione
Riposizionare fermamente il coperchio dell'inalatore fino a sentire lo scatto. Le confezioni devono essere tenute lontane dalla luce solare e protette dal congelamento.
Come per la maggior parte dei farmaci pre-dosati pressurizzati, l'effetto terapeutico può essere inferiore se il contenitore sotto pressione è freddo.
I contenitori sotto pressione non devono essere rotti, bucati o bruciati, anche se apparentemente vuoti.

Polvere per inalazione
Conservare in luogo asciutto.
Conservare nella confezione originale per proteggere il medicinale dall'umidità.
Il farmaco è sigillato da un involucro di protezione in laminato che deve essere aperto solo quando il prodotto medicinale viene usato per la prima volta. Una volta aperto, l'involucro di protezione in laminato deve essere eliminato.

Sospensione da nebulizzare 
Conservare il prodotto in posizione verticale, come riportato sulla confezione. Non conservare al di sopra di 25°C.
Una volta aperto l'involucro di protezione, i contenitori monodose devono essere impiegati entro un mese.
I contenitori aperti devono essere posti in frigorifero e conservati a temperature compresa tra i 2°C  e gli 8°C ed impiegati entro 24 ore dall'apertura. Proteggere dal gelo e dalla luce.
Non utilizzare il farmaco oltre la data di scadenza riportata. Tenere in un luogo non accessibile ai bambini. Conservare il farmaco nella confezione originale assieme al foglio illustrativo.

Percorsi di Cura e Salute: Allergia

 

Iscriviti alla newsletter per ricevere i consigli degli specialisti del Bambino Gesù.


  • A cura di: Tiziana Corsetti, Antonella Mongelli, Antonella Sabia
    Unità Operativa di Farmacia
  • in collaborazione con:

Ultimo Aggiornamento: 14 ottobre 2020


 
 

COME POSSIAMO AIUTARTI?

 

CENTRALINO

  (+39) 06 6859 1

PRENOTAZIONI (CUP)

 (+39) 06 6818 1
Lunedì - Venerdì, 8.00 - 16.00
Sabato, 8.00 - 12.45

PRENOTAZIONI ONLINE


URP

Informazioni, segnalazioni e reclami  (+39) 06 6859 4888
Lunedì - Venerdì, 8.00 - 16.00
  urp@opbg.net


UFFICIO STAMPA

 (+39) 06 6859 2612   ufficiostampa@opbg.net

REDAZIONE ONLINE

  redazione@opbg.net

DONAZIONI

  (+39) 06 6859 2946   info.fond@opbg.net

LAVORA CON NOI

  risorseumane@opbg.net