Tumori al cervello: i sintomi da 3 a 12 anni

Mal di testa anomali, che durano per diversi giorni e che compaiono insieme ad episodi frequenti di vomito devono essere approfonditi con una visita 

I sintomi iniziali del tumore al cervello non vanno mai sottovalutati per evitare il rischio di diagnosi tardive. Quando si osservano sintomi che potrebbero essere dovuti a un tumore al cervello, è importante segnalarli subito al medico.

Il vostro medico di fiducia potrà richiedere altri accertamenti, se necessari, per escludere o diagnosticare un tumore al cervello, raro ma pericoloso se non diagnosticato.

In base all'età, i sintomi del tumore al cervello possono cambiare. In particolare, nei bambini tra 3 e 12 anni, è necessario fare attenzione a:

  • Cefalea persistente o ricorrente:
  • La cefalea è un sintomo molto frequente e non preoccupante nei bambini;
  • Devono essere approfondite le cefalee che durano per diversi giorni, che si associano a vomito ripetuto, che sono presenti la mattina al risveglio e che si accompagnano ad una riduzione della vivacità o a un senso di stanchezza persistenti.
  • Alterazioni dell'equilibrio, della coordinazione tra i movimenti, del cammino:
  • Anche in condizioni normali, lo sviluppo delle capacità motorie è variabile da bambino a bambino;
  • La perdita di una capacità motoria precedentemente acquisita o la riduzione della capacità di muovere una mano o un piede vanno indagate più approfonditamente.
  • Vomito ricorrente o persistente:
  • Episodi di vomito sono frequenti nei piccoli bambini;
  • Bisogna preoccuparsi solo se il vomito diventa ripetuto, non è associato a febbre o diarrea ma si presenta al risveglio e si accompagna a mal di testa.
  • Alterazioni dei movimenti degli occhi:
  • Le alterazioni visive sono molto frequenti nei bambini e raramente dipendono da un tumore cerebrale;
  • Il difetto oculare più frequente è lo strabismo ma possono osservarsi anche tremolii o movimenti anomali degli occhi.
  • Riduzione della vista o visione doppia:
  • Il calo della vista può essere difficile da sospettare: il bambino potrebbe ignorare giocattoli posati nei suoi pressi, andare a sbattere contro ostacoli, perdere la capacità di mantenere il contatto con gli occhi di chi gli sta vicino. Se confermata dall'oculista, il calo della vista merita un approfondimento;
  • Nei bambini in età pre-scolare e scolare è frequente la tendenza ad avvicinarsi alla televisione o alla lavagna.
  • Modificazioni del comportamento, letargia:
  • La presenza di modificazioni del comportamento è molto frequente nei bambini, spesso in associazione con eventi o situazioni ambientali stressanti;
  • Quando causate da un tumore cerebrale, queste modificazioni si presentano in maniera persistente e non dipendono dalle circostanze o dai luoghi;
  • La riduzione della vivacità e del livello di attività del bambino meritano sempre un approfondimento.
  • Crisi epilettiche in assenza di febbre:
  • Le crisi epilettiche possono manifestarsi in vari modi, spesso con movimenti incontrollati del corpo e perdita di conoscenza;
  • Una crisi epilettica che si manifesta per la prima volta, specialmente in assenza di febbre, merita sempre un approfondimento;
  • Posizioni anomale della testa, compresi rigidità del collo e torcicollo;
  • La comparsa di una posizione anomala della testa, specialmente in associazione ad episodi di vomito ripetuto, va sempre valutata dal medico.

 

Alcuni sintomi sono comuni a tutte le età (sintomi 0-3 anni, sintomi 12-18 anni):

  • Diabete insipido (eccessiva assunzione di bevande):
  • Consiste nell'aumento delle perdite urinarie che si traducono in cospicui volumi di urina e smodato consumo di acqua (anche parecchi litri);
  • Nei lattanti non è insolito osservare frequenti ed abbondanti perdite di urine, difficilmente trattenute dal pannolino.
  • Alterazioni della crescita corporea:
  • Una riduzione o un arresto della crescita merita sempre di essere valutato. In alcuni casi potrebbe manifestarsi, al contrario, un eccesso di crescita. Il vostro medico di fiducia potrà valutare la situazione e indicare un eventuale approfondimento diagnostico.

 

 

 

Iscriviti alla newsletter per ricevere i consigli degli specialisti del Bambino Gesù.


  • A cura di: Andrea Carai*, Angela Mastronuzzi**
    Unità Operativa di Neurochirurgia Oncologica*
    Unità Operativa di Neuro-Oncologia**
  • in collaborazione con:

Ultimo Aggiornamento: 04  Luglio 2022 


 
 

COME POSSIAMO AIUTARTI?

 

CENTRALINO

  (+39) 06 6859 1

PRENOTAZIONI (CUP)

 (+39) 06 6818 1
Lunedì - Venerdì, 8.00 - 16.00
Sabato, 8.00 - 12.45

PRENOTAZIONI ONLINE


URP

Informazioni, segnalazioni e reclami  (+39) 06 6859 4888
Lunedì - Venerdì, 8.00 - 16.00
  urp@opbg.net


UFFICIO STAMPA

 (+39) 06 6859 2612   ufficiostampa@opbg.net

REDAZIONE ONLINE

  redazione@opbg.net

DONAZIONI

  (+39) 06 6859 2946   info.fond@opbg.net

LAVORA CON NOI

  risorseumane@opbg.net