AMOXICILLINA + ACIDO CLAVULANICO

Stampa Pagina

20 dicembre 2018

NOME FARMACO/PRINCIPIO ATTIVO
Amoxicillina + Acido Clavulanico
 
NOMI COMMERCIALI 
Abba, Abioclav, Acadimox, Aklav, Amoxicillina + Acido Clavulanico, Amoxicillina + Acido Clavulanico ABC, Amoxicillina + Acido Clavulanico Almus, Amoxicillina + Acido Clavulanico Alter, Amoxicillina + Acido Clavulanico Aristo, Amoxicillina + Acido Clavulanico Aurobindo, Amoxicillina + Acido Clavulanico Aurobindo Italia, Amoxicillina + Acido Clavulanico Aurobindo Pharma Italia, Amoxicillina + Acido Clavulanico Biopharma, Amoxicillina + Acido Clavulanico DOC Generici, Amoxicillina + Acido Clavulanico Germed Pharma, Amoxicillina + Acido Clavulanico Hexal, Amoxicillina + Acido Clavulanico Hexal AG, Amoxicillina + Acido Clavulanico Ibgen, Amoxicillina + Acido Clavulanico Mylan Generics, Amoxicillina + Acido Clavulanico Pensa, Amoxicillina + Acido Clavulanico Ranbaxy, Amoxicillina + Acido Clavulanico Ranbaxy Italia, Amoxicillina + Acido Clavulanico Ratiopharm, Amoxicillina + Acido Clavulanico Ratiopharm Italia, Amoxicillina + Acido Clavulanico Sandoz, Amoxicillina + Acido Clavulanico Sandoz A/S, Amoxicillina + Acido Clavulanico Sandoz GmbH, Amoxicillina + Acido Clavulanico Tecnigen, Amoxicillina + Acido Clavulanico Teva, Amoxicillina + Acido Clavulanico Teva Generics, Amoxicillina + Acido Clavulanico Zentiva, Amoxicillina + Acido Clavulanico EG, Amoxicillina + Acido Clavulanico Teva Group, Anival, Augumentin, Aveggio, Clavomed, Clavulin, Homer, Klavux, Kruxade, Miska, Mondex, Moxilim, Neoduplamox, Posmox, Puriclav, Stemox e Xinamod.
 

A COSA SERVE
Amoxicillina + Acido Clavulanico è un antibiotico che serve per il trattamento di infezioni come:

         - Sinusite batterica acuta (diagnosticate in modo adeguato);
         - Otite media acuta;
         - Esacerbazioni acute di bronchiti croniche (diagnosticate in modo adeguato);
         - Polmonite acquisita in comunità;
         - Cistite;
         - Pielonefrite;
         - Infezioni della pelle e dei tessuti molli in particolare cellulite, morsi di animale, ascesso dentale grave con cellulite diffusa;
         - Infezioni ossee ed articolari, in particolare osteomielite.

PERCHE' E' IMPORTANTE CHE MIO FIGLIO LO PRENDA 
È importante che il bambino assuma Amoxicillina + Acido Clavulanico, se prescritto dal medico, perché serve a curare malattie provocate da alcuni microorganismi chiamati batteri. Bisogna sempre prendere gli antibiotici solo su prescrizione del medico poiché prendere antibiotici quando non serve non porta alcun beneficio e, inoltre, può rendere i batteri resistenti ai successivi trattamenti. 

IN CHE FORMA E' DISPONIBILE
Amoxicillina + Acido Clavulanico è disponibile in:
         - Compresse rivestite con film 875 mg + 125 mg;
         - Polvere da ricostituire per sospensione orale 400 mg + 57 mg/ 5 ml (flacone);
         - Polvere da sciogliere in acqua 875 mg + 125 mg (bustine monodose).

QUANTO DEVE PRENDERNE E QUANTE VOLTE AL GIORNO
Spetta al medico stabilire di quanto farmaco ha bisogno il bambino e per quante volte al giorno. Per far sì che il medicinale abbia l'effetto voluto, è importantissimo seguire scrupolosamente la prescrizione del medico. È consigliabile somministrare la medicina tutti i giorni alle stesse ore per ricordarsene più facilmente e non dimenticare una dose. 

COME DEVE PRENDERLO
Amoxicillina + Acido Clavulanico va preso all'inizio dei pasti per favorirne l'assorbimento e, quindi, l'efficacia e per evitare disturbi gastrointestinali. Le compresse possono essere anche sciolte in un bicchiere d'acqua, di latte o di succo di frutta. All'occorrenza le compresse di Amoxicillina + Acido Clavulanico possono essere suddivise, ma in tal caso vanno assunte immediatamente. È importante però che il bambino non mastichi le compresse.

QUALI SONO GLI EFFETTI COLLATERALI PIU' IMPORTANTI
Dopo aver preso Amoxicillina + Acido Clavulanico è possibile che si manifestino nausea, vomito e diarrea: queste sono reazioni avverse comuni al farmaco. Tali reazioni possono essere ridotte o evitate se il farmaco viene preso subito prima di un pasto. Se si manifesta qualsiasi effetto indesiderato (anche se non riportato nel foglietto illustrativo), è di fondamentale importanza rivolgersi al medico.

COSA SUCCEDE SE NE PRENDE TROPPO
Solitamente, i sintomi del sovradosaggio da Amoxicillina + Acido Clavulanico sono di tipo gastrointestinale. Occorre particolare attenzione nell'impiego di questo farmaco nei bambini con malattie che riducono la funzionalità renale: il sovradosaggio può dare convulsioni. 

PUO' PRENDERE ALTRI MEDICINALI
È sempre bene riferire al medico se il bambino sta prendendo altri farmaci per evitare interazioni con potenziali effetti indesiderati o perdita di efficacia del farmaco. Amoxicillina + Acido Clavulanico potrebbe interagire con altri farmaci quali anticoagulanti orali (warfarin), metotrexato, probenecid e micofenolato mofetile.

COSA SUCCEDE SE SALTA UNA DOSE
È sempre bene che il bambino prenda Amoxicillina + Acido Clavulanico a intervalli regolari secondo prescrizione medica. Tuttavia piccole variazioni nell'ora di somministrazione non hanno effetti negativi sull'efficacia del farmaco. Ad esempio, se il bambino deve prendere il farmaco alle ore 20 ma per un contrattempo la cena slitta alle 20:30, può tranquillamente prendere il farmaco prima di cena anche se con 30 minuti di ritardo.

COSA SUCCEDE SE MIO FIGLIO VOMITA
Se il bambino vomita o ha un attacco di diarrea entro mezz'ora/un'ora dall'aver preso Amoxicillina + Acido Clavulanico, il farmaco potrebbe essere stato eliminato e quindi è consigliata la somministrazione di un'altra dose

COS'ALTRO POSSO SAPERE SU QUESTA MEDICINA
Leggere attentamente il foglietto illustrativo nella sezione dove sono elencati gli eccipienti nel caso in cui si è a conoscenza di patologie o allergie specifiche.

COME DEVO CONSERVARE QUESTA MEDICINA
Le compresse rivestite, la polvere in bustine monodose e la polvere per sospensione orale non ricostituita devono essere conservate a riparo dall'umidità, fonti di calore e luce. Conservare a temperatura ambiente (massimo 25°C).
Dopo la ricostituzione (aggiunta di acqua: vedi foglietto illustrativo) la sospensione orale deve essere conservata in frigorifero ad una temperatura compresa tra i 2 e gli 8 °C. Dopo una settimana dalla ricostituzione, la sospensione orale deve essere buttata (si può notare una colorazione gialla che fa capire che il medicinale non è più adatto alla somministrazione).

Per ulteriori informazioni:

- http://www.informazionisuifarmaci.it
- https://www.codifa.it
- https://farmaci.agenziafarmaco.gov.it/bancadatifarmaci/cerca-farmaco


a cura di: Tiziana Corsetti, Antonella Mongelli
Unità Operativa di Farmacia

In collaborazione con: