Coronavirus, tende pre-triage al Gianicolo e a Palidoro

Montati due presidi della Protezione Civile per la presa in carico di pazienti con sospetta infezione da Covid-19
Stampa Pagina

13 marzo 2020


La tenda pre-triage nella sede del Gianicolo

Allo scopo di fronteggiare l'emergenza epidemiologica da Covid-19, all'ingresso del Bambino Gesù del Gianicolo e di Palidoro sono state montate due tende pre-triage della Protezione Civile, che consentiranno una più efficace e sicura gestione dei pazienti in arrivo con sintomi respiratori o simil-influenzali.

La Direzione sanitaria dell'Ospedale ha aggiornato di conseguenza le disposizioni da seguire per la presa in carico di pazienti con sospetta infezione da coronavirus. All'ingresso del Pronto Soccorso delle due sedi, i pazienti che non presentano sintomi respiratori o simil-influenzali seguiranno il percorso usuale (triage e sala di attesa di pronto soccorso), accompagnati però da una sola persona e mantenendo almeno un metro di distanza dagli altri pazienti in attesa.

La tenda pre-triage nella sede di Palidoro

I pazienti con sintomi respiratori o simil-influenzali, invece, accederanno alla tenda pre-triage uno alla volta, accompagnati da una sola persona. Sia il paziente che l'accompagnatore indosseranno la mascherina ed effettueranno l'igiene delle mani. Nella tenda pre-triage il personale sanitario, che indosserà i dispositivi per le precauzioni da droplet e contatto (mascherina, occhiali protettivi, camice idrorepellente, guanti), effettuerà la valutazione del paziente (temperatura corporea e screening) e lo indirizzerà ai percorsi previsti in base all'esito dello screening.