Al via progetto di formazione pediatrica in Paraguay e El Salvador

Firmato accordo di collaborazione con IILA. In arrivo i primi medici per l'iniziativa finanziata dal Ministero Affari Esteri
Stampa Pagina

26 febbraio 2020

È stato firmato oggi a Roma, nella sede dell'Istituto Italo Latino Americano (IILA), l'accordo quadro di collaborazione tra l'organismo intergovernativo per il potenziamento delle relazioni tra Italia e America Latina e l'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù.

L'accordo prevede la realizzazione di progetti di cooperazione che avranno come obiettivo principale la formazione in ambito pediatrico di personale sanitario latinoamericano nei Paesi membri dell'IILA e presso le strutture del Bambino Gesù di Roma. L'intesa dà così seguito ad altre iniziative di cooperazione allo sviluppo già realizzate nell'arco di un quindicennio tra l'IILA e l'Ospedale della Santa Sede sempre in tema di formazione di personale sanitario.

Alla cerimonia erano presenti la presidente del Bambino Gesù, Mariella Enoc e i vertici IILA: Roberto Carlos Melgarejo, ambasciatore del Paraguay e presidente IILA; il segretario generale, Antonella Cavallari; il direttore esecutivo Gianandrea Rossi e il responsabile dell'Ufficio Cooperazione, Mauro Camicia.

Con la firma dell'accordo, in particolare, è stato dato il via al Progetto di Alta Formazione Paraguay/El Salvador promosso da IILA e che ha il Bambino Gesù come partner operativo.

Il progetto, finanziato dal Ministero Affari Esteri (MAE - Cooperazione Italiana), prevede il trasferimento di expertise e know-how sanitario specialistico attraverso il coinvolgimento diretto del personale dell'Ospedale Pediatrico Niños de Acosta Ñu di Asunción e dell'Ospedale Pediatrico Benjamin Bloom di El Salvador.

Gli ambiti specialistici individuati sono le malattie neuro-metaboliche e neuro-genetiche e la chirurgia della epilessia. La formazione del personale paraguaiano e salvadoregno avverrà presso l'ospedale pediatrico di Asunción e al Bambino Gesù di Roma, dove sono attesi i primi arrivi già dal prossimo mese di aprile.


A questo fine, il MAE ha finanziato alcune borse di studio che consentiranno agli operatori sanitari selezionati dai due Ospedali coinvolti nel progetto di usufruire di periodi di formazione da 1 a 3 mesi.

Al termine della prima annualità di progetto è prevista la missione di un team di specialisti del Bambino Gesù ad Asunción per verificare le competenze acquisite dal personale paraguaiano e salvadoregno durante il training nell'Ospedale della Santa Sede. Anche questa missione sarà finanziata attraverso i fondi messi a disposizione dal MAE.