Gioco e attività ricreative in ospedale


Le ludoteche dell'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù sono a disposizione di tutti i bambini e gli adolescenti ricoverati nei diversi reparti, assistiti in day-hospital e in ambulatorio, così come dei fratellini dei bambini ricoverati e dei loro genitori.

Gli educatori ludici propongono un piano di attività differenziato per fasce d'età e per contenuti; aiutano il bambino a rilassarsi e divertirsi ma anche ad esprimere stati d'animo, ad elaborare le emozioni negative, le ansie, le preoccupazioni legate all'ospedalizzazione, facilitando così la collaborazione del paziente alle cure; aiutano i genitori a mantenersi attivi nell'ambito dell'esperienza dell'ospedalizzazione.

Per tutti i bambini che non possono raggiungere la Ludoteca o in occasioni particolari (compleanni, spostamenti in ambulanza, etc.) sono a disposizione dei Reparti una videoteca, una biblioteca e una banca del giocattolo.


Sede di Roma - Gianicolo

IL CASTELLO DEI GIOCHI  
Si trova al centro dell'Ospedale, presso il Padiglione SalviatiÈ composta da due sale interne che possono ospitare circa 40 bambini e di un anfiteatro esterno ideale per il gioco all'aria aperta e per l'accoglienza dei bambini e delle loro famiglie. 

È aperta dal lunedì al venerdì dalle ore 9.30 alle ore 12.30 e dalle 14.00 alle 17.30; il sabato e i giorni festivi dalle 9.30 alle 12.30. Tel. 06.68592760.

Gli Educatori Ludici propongono:
attività ludiche spontanee e guidate
giochi di società, costruzioni, bambole, animali di gomma, puzzle, kit del dottore e altro. Vengono organizzati anche tornei e cineforum.
attività di laboratorio
costruzione di burattini e drammatizzazione, giochi di ruolo, attività grafico-pittoriche, manipolazione e lavorazione della creta, costruzione di giocattoli e di strumenti musicali, attività di movimento anche con musica o con stimolazione di immaginazioni, lettura e  creazione di fiabe e storie su temi particolari.        
- attività che prevedano l'utilizzazione creativa di situazioni, materiali e oggetti d'uso ospedaliero
giochi di ruolo con travestimenti, bambole e burattini, lavori grafici realizzati con siringhe senza ago per dipingere, garze colorate per collages ecc..  
attività di arte-terapia
interventi individuali nelle situazioni o nei momenti di particolare difficoltà, su segnalazione di bambini ricoverati per lunghi periodi o di bambini più isolati e con difficoltà di inserimento in situazioni di gruppo.

Periodicamente vengono organizzati, grazie al supporto di Associazioni e Professionisti esterni, spettacoli teatrali, teatro di burattini, concerti, feste, progetti specifici (Laboratori di Robotica, Oreficeria, per la realizzazione di Libri).

All'entrata della ludoteca sono presenti bacheche e murales per l'esposizione delle comunicazioni dei bambini.

Sede di Palidoro

IL CASTELLO DEI SOGNI

È uno spazio polifunzionale situato nel III Padiglione.

È aperto dal lunedì alla domenica dalle ore 8.00 alle ore 20.00, tel. 06.68593542

Nella Ludoteca si svolgono attività strutturate proposte dall'Educatore Ludico o programmate in sede di equipe interdisciplinare con i rappresentanti delle Associazioni di Volontariato, della Scuola Primaria, del Servizio Religioso. 

Innumerevoli sono i laboratori artigianali, artistici ed espressivi proposti e realizzati con il preziosi aiuto delle Associazioni di Volontariato presenti in sede, A.V.O., Ciavattini, Zetema, A.N.U.C.S.S. Onlus:
- attività di gioco libero e di gioco guidato secondo le tecniche della Play Terapy
- laboratori di pittura su stoffa, pittura su vetro, pittura di icone, pittura su gesso
- costruzione e teatro di burattini
- origami e creazioni artistiche realizzati con materiali vari anche riciclati
- laboratori di decoupage
- laboratori di cucito
- laboratori di oreficeria
- corsi di ginnastica dolce
- karaoke 
attività di pet terapy
- canto corale che vede coinvolti oltre ai pazienti ed ai genitori anche il personale dell'Ospedale 

Il programma delle attività settimanali è esposto all' ingresso della struttura e dei reparti. 

IL QUADRIFOGLIO

Si trova nel Padiglione Paolo VI, accanto agli sportelli amministrativi. 

È aperta dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 14.00, tel. 06- 68593269 

È arredata a misura di bambino, colorata ed accogliente. Un ambiente stimolante e protetto che  offre la possibilità ai bambini e alle loro famiglie di socializzare ed interagire con bambini e famiglie di altri reparti, di conoscere e utilizzare una grande quantità di giochi e giocattoli, di partecipare a laboratori con materiali nuovi o recuperati, di intervenire a feste e manifestazioni ludiche organizzate da gruppi esterni, di navigare in internet mentre i figli sono occupati nell'attività' di gioco con l'assistente ludico.

Nella Ludoteca si svolgono attività  di tipo grafico-pittorico, creative e di manipolazione, individuali o di gruppo. 

Questo spazio si caratterizza particolarmente per l'attenzione rivolta all'accoglienza del bambino che deve sottoporsi ad intervento chirurgico: insieme ai suoi familiari potrà assistere, dal lunedì al venerdì a partire dalle ore 11.00, alla proiezione di "Anestesio", un filmato sulla preparazione psicologica all'intervento e all'anestesia.

Sede di Santa Marinella

AREA LUDICO - RICREATIVA

Nella sede di Santa Marinella, presso il reparto di Neuroriabilitazione è presente un'area "ludico-ricreativa" e di accoglienza a disposizione dei bambini e dei loro genitori.

L'organizzazione dello spazio vede coinvolte diverse figure professionali, dall'operatore del Servizio Accoglienza, all'Operatore Ludico, ai Fisioterapisti, ai volontari delle Associazioni AVO e Davide Ciavattini. 

È aperta dalle ore 8.00 alle ore 20.00, tel. 06/68594220 

Attività programmate:
- laboratori strutturati per i bambini, con attività grafico/pittoriche, manipolazione, attività creative con materiali di riciclo e drammatizzazione
- laboratori rivolti alle mamme finalizzati a creare momenti di socializzazione, solidarietà e condivisione
- attività di gruppo. 

Nel corso dell'anno vengono programmate attività legate alle festività ed alle ricorrenze.

In questo "spazio dedicato" le famiglie inoltre ricevono accoglienza e vengono orientate e supportate nelle loro necessità, dalla ricerca di una sistemazione alloggiativa alla richiesta di un mediatore culturale.