Lucy, in linea con gli psicologi del Bambino Gesù

Attivo 24 ore su 24 al numero 06.6859.2265, il servizio offre la possibilità di un confronto telefonico con gli esperti dell'Ospedale
Stampa Pagina

18 febbraio 2019

Un gruppo di professionisti pronti a rispondere in ogni momento a richieste di aiuto che riguardano la sofferenza psichica di bambini e adolescenti. Ecco cosa offre Lucy, il servizio di consulenza telefonica dell'Unità Operativa di Neuropsichiatria dell'Infanzia e dell'Adolescenza dell'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù. 

Il nome della help line è liberamente ispirato al personaggio dei Peanuts Lucy e al suo banchetto di aiuto psichiatrico, reso famoso dalla matita di Charles M. Schulz.

COME FUNZIONA

Lucy fornisce consulenza telefonica gratuita per difficoltà di natura psicologica-psichiatrica, tutti i giorni, 24 ore su 24, al numero 06.6859.2265. La consulenza telefonica è rivolta a bambini e ragazzi minori di 18 anni,  ai loro  genitori e a tutti coloro che vengono a contatto con situazioni che richiedono un pronto intervento psicologico-neuropsichiatrico. 

PER QUALI PROBLEMI CHIAMARE?

La consulenza offre la possibilità di un confronto telefonico con uno psicologo esperto su comportamenti come:

- Isolamento sociale;

- Ritiro scolastico;

- Irritabilità;

- Tristezza;

- Difficoltà a dormire e a gestire l'ansia;

- Sensazione di confusione; 

- Altri comportamenti considerati insoliti. 

Gli psicologi rispondono alle richieste degli utenti dando indicazioni sul percorso più opportuno da seguire in relazione alla gravità della situazione segnalata. Al telefono, gli esperti del Bambino Gesù forniscono consigli per la gestione immediata del problema, per prendere appuntamento in ambulatorio per una visita urgente, per suggerire un accesso immediato in Pronto Soccorso.

QUANDO NON CHIAMARE

La consulenza telefonica di Lucy è rivolta solo a situazioni di emergenza. Non è possibile ricevere alcun tipo di appuntamento non urgente (ambulatorio, Day Hospital), né gestire appuntamenti già prenotati, o ricevere indicazioni per un trattamento farmacologico in corso. Inoltre, gli psicologi che forniscono la consulenza telefonica non sono abilitati ad attivare un intervento domiciliare o l'eventuale trasporto in Pronto Soccorso (che richiede invece la chiamata al 118).