Accreditamenti e certificazioni

Stampa Pagina

L'Ospedale Bambino Gesù, consapevole dell'importanza e della necessità di avvalersi di un Sistema di Gestione della Qualità riconosciuto in ambito internazionale, ha ritenuto opportuno adottare due diversi sistemi di accreditamento volontario:

- L'accreditamento, rivolto prevalentemente alle aree assistenziali, secondo gli standard della Joint Commission International, per supportare il miglioramento continuo della qualità dell'assistenza e assicurare la sicurezza del paziente;

- La certificazione secondo le norme UNI EN ISO, rivolta soprattutto alle aree amministrative e gestionali dell'Ospedale, nonché ad alcuni servizi trasversali di supporto alla clinica.

Il Programma di Miglioramento Continuo della Qualità dell'Assistenza dell'Ospedale prevede, inoltre, una costante integrazione tra le due metodologie, al fine di garantire l'implementazione di percorsi di promozione della qualità che siano condivisi e non duplicati.

Accreditamento Joint Commission International (JCI)

L'accreditamento Joint Commission International (JCI) è il processo mediante il quale un'organizzazione sanitaria, su richiesta volontaria, viene valutata al fine di stabilirne l'aderenza ad un set di requisiti di eccellenza (standard) studiati per migliorare la sicurezza del paziente e la qualità dell'assistenza sanitaria.

La survey, o visita di accreditamento, valuta la conformità di un'organizzazione agli standard Joint Commission International e ai loro elementi misurabili. Questa valutazione di conformità avviene sulla base di:
- interviste con gli operatori e i pazienti e altre informazioni verbali;
- osservazione diretta dei processi assistenziali da parte dei valutatori;
- la revisione di politiche, procedure, linee guida della pratica clinica e altri documenti forniti dall'organizzazione.

Per conseguire l'accreditamento un'organizzazione deve dimostrare un livello accettabile di conformità a tutti gli standard e ottenere un punteggio numerico minimo. Le organizzazioni accreditate ricevono un Report Ufficiale sui Riscontri della Visita di Accreditamento e il relativo certificato di conferimento dell'accreditamento. Il report indica il livello di conformità agli standard raggiunto dall'organizzazione.

L'Ospedale ha ottenuto il primo accreditamento JCI nel 2006, un riconoscimento poi riconfermato con cadenza triennale nel 2009 e nel 2012. Nel 2015, grazie alle attività di formazione medica e ricerca clinica, il Bambino Gesù ha ottenuto l'accreditamento JCI come Ospedale "Accademico".

LEGGI ANCHE: Joint Commission International

Certificazione ISO        

Il sistema di certificazione volontario ISO (Organizzazione internazionale per la standardizzazione) è largamente utilizzato in Sanità per la promozione della qualità. In particolare, il sistema ISO è composto da norme a carattere generale che possono essere applicate a qualsiasi tipo di organizzazione, indipendentemente dall'attività svolta e dalle dimensioni. Attraverso l'attribuzione delle responsabilità e l'analisi dei processi, le norme ISO permettono infatti di verificare le componenti più complesse e critiche degli stessi e di favorire, attraverso la gestione delle non conformità, il miglioramento continuo della qualità. 

L'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù ha avviato fin dalla fine degli anni ‘90 la certificazione ISO in determinati settori ospedalieri, estendendola progressivamente e adeguandola alle successive revisioni della norma ISO vigente, cioè la 9001. Nel 2016 l'Ospedale ha ottenuto la ricertificazione (primo IRCCS in Italia) del Sistema Qualità ISO da parte dell'Ente internazionale DNV (Det Norske Veritas) secondo la nuova norma UNI EN ISO 9001:2015. La certificazione ha una validità di tre anni e prevede una verifica annuale del Sistema Qualità ISO da parte dell'Ente Internazionale DNV.

La Direzione Sanitaria dell'Ospedale coordina la certificazione ISO per le seguenti attività:
l'integrazione tra i sistemi di accreditamento e certificazione volontari JCI (Joint Commission International), JACIE (Joint Accreditation Committee ISCT EBMT) e ISO
la predisposizione della documentazione ISO (Procedure Trasversali, Procedure Operative, Istruzioni);
la pubblicazione della documentazione ISO  sulla intranet aziendale per la consultazione da parte di ogni operatore OPBG attraverso le sue credenziali. 
la pianificazione degli audit interni ISO per l'analisi dei processi e il costante monitoraggio dei risultati. 

La certificazione è rivolta ad alcuni servizi trasversali di supporto alla clinica e alla ricerca, nonché alle aree amministrative e gestionali dell'Ospedale ed è rilevante per: 
l'Area scientifica in quanto facilita la conoscenza del percorso translazionale della ricerca in un IRCCS, mediante l'implementazione di procedure definite in stretta collaborazione con la componente clinica dell'Ospedale. 
l'Area clinica, poiché permette di gestire l'efficacia e l'efficienza dei processi certificati attraverso l'analitica conoscenza degli stessi favorendo, in tal modo, l'ottimizzazione dei percorsi assistenziali.
l'Area amministrativa per l'ottimizzazione dei processi e la definizione di procedure operative trasversali e di supporto alle altre Aree.

Del Sistema Qualità ISO certificato secondo le norme UNI EN ISO 9001:2015 fanno parte i seguenti elementi organizzativi:
Direzione Scientifica
Laboratori di Ricerca
Provider ECM
Dipartimento dei Laboratori 
Laboratorio di Patologia Metabolica
UOC Farmacia
Centro Trials
Funzione Ingegneria Clinica
Funzione Sistemi Informativi
Funzione Approvvigionamenti
Laboratorio Malattie Muscolari e Neurodegenerative
Servizio Fisica Sanitaria
Biobanca