Fondazione Bambino Gesù: 85mila Euro da Conad per le cure umanitarie

Stampa Pagina

26 febbraio 2019


Da sinistra: Cynthia Russo, Resp.le Fundraising e Comunicazione Sociale Fondazione Bambino Gesù Onlus; Francesco Avallone, Segretario generale Fondazione Bambino Gesù Onlus; Alessandro Moriconi, Vice Presidente Conad Tirreno; Ivano Giacomelli, Resp.le Rete Lazio Conad Tirreno

Questa mattina Conad del Tirreno ha consegnato alla Fondazione Bambino Gesù 85 mila euro raccolti grazie all'iniziativa 'Con Tutto il Cuore'. La somma è stata destinata all'accoglienza e alla cura di 10 bambini affetti da gravi patologie provenienti dall'Africa e all'acquisto di un videolaringoscopio per la struttura complessa di Anestesia e Rianimazione Cardiochirurgica del Bambino Gesù.

Il videolaringoscopio è uno strumento innovativo, tecnologicamente avanzato, che consente di gestire le vie aeree in totale sicurezza e rappresenterà un'ulteriore innovazione per la struttura complessa di Anestesia e Rianimazione Cardiochirurgica dell'ente pediatrico e la garanzia di un significativo miglioramento per la sicurezza e la gestione dei pazienti complessi affetti da cardiopatie congenite.
I dieci giovani pazienti provenienti dall'Africa necessitano, invece, di cure specialistiche urgenti e riabilitative.

La consegna è stata effettuata nell'Aula Consiliare dell'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù alla presenza del segretario generale della Fondazione Bambino Gesù Francesco Avallone, della responsabile Fundraising e Comunicazione sociale Fondazione Bambino Gesù, Cynthia Russo, del direttore di Dipartimento Medico Chirurgico di Cardiologia Pediatrica Fiore Salvatore Iorio, del responsabile della struttura complessa di Anestesia e Rianimazione Cardiochirurgica Luca Di Chiara, del socio e consigliere di Conad del Tirreno Alessandro Moriconi e del responsabile rete area Lazio Conad del Tirreno Ivano Iacomelli.

«Sono veramente grato a Conad del Tirreno e ai suoi clienti - afferma Francesco Avallone, Segretario Generale della Fondazione Bambino Gesù Onlus - per la costanza dell'impegno a favore dei progetti di sviluppo del nostro Ospedale Pediatrico. Quest'anno poi la generosità ha superato le nostre aspettative: non solo abbiamo provveduto all'acquisto di un nuovo apparecchio di cui è stata dotata  la Struttura complessa di Anestesia e Rianimazione Cardiochirurgica dell'ospedale ma, grazie ai contributi raccolti, è stato possibile accogliere e curare 10 bambini africani affetti da gravi patologie. Due bambini provenienti dal Marocco, due dalla Siria, due dalla Guinea, due dalla Nigeria e uno dall'Eritrea e uno dalla Repubblica centroafricana, privi di ogni sostegno, hanno beneficiato degli interventi necessari per curare le affezioni che hanno complessivamente comportato una degenza di 134 giorni. Con un piccolo gesto tanti clienti di Conad del Tirreno hanno compiuto una grande azione di solidarietà umana».

«Conad del Tirreno dà continuità all'impegno solidale assunto nei confronti del Bambino Gesù, una struttura ospedaliera di eccellenza che è vanto per il Paese tutto», ha sottolineato Alessandro Moriconi, socio e consigliere di Conad del Tirreno. «E' un segno di forte sensibilità anche nei confronti della comunità locale, alla quale ci sentiamo impegnati a restituire quanto da essa riceviamo in termini economici e di fiducia. Diamo in tal modo concretezza al nostro essere socialmente responsabili, improntato alla relazione tra le persone, alla vicinanza al cliente e alle esigenze della comunità».