Il ricovero tra musica, gioco e colore con la Scuola in Ospedale

Due Istituti scolastici che seguono i bambini e i ragazzi ricoverati nella sede di Palidoro si aggiudicano la XIV edizione dell'iniziativa culturale promossa dall'associazione Armando Curcio
Stampa Pagina

30 settembre 2020

Alunni e insegnanti della scuola elementare e media dell'Ospedale di Palidoro hanno vinto il Premio Curcio 2020 per le attività creative. "La scatola delle emozioni", "La musica dell'anima" e "La scoperta dei colori" sono i tre progetti presentati per la XIV edizione del concorso promosso dall'associazione Armando Curcio con il tema «Le emozioni sono contagiose: impariamo a essere empatici». I bambini e i ragazzi coinvolti nell'iniziativa si rivolgono ai loro coetanei per aiutarli ad affrontare i momenti più difficili del ricovero. Gioco, musica e colore diventano uno strumento per raccontare l'esperienza in Ospedale e aiutare gli altri a conoscere una realtà del tutto nuova come quella ospedaliera.

LA SCATOLA DELLE EMOZIONI

Esterina e Beatrice sono le due studentesse ricoverate che hanno partecipato al progetto "La scatola delle emozioni" insieme alle insegnanti dell'Istituto Comprensivo Fregene Passoscuro presenti a Palidoro. Il gioco ha l'obiettivo di aiutare i bambini in Ospedale a conoscere le persone che ci lavorano, i servizi e le emozioni legate a un ambiente lontano da casa.

I nuovi arrivati in Ospedale sono invitati a estrarre un bigliettino da una scatola colorata. Ognuno riporta un'emozione personale delle due bambine, come Beatrice che scrive «Le infermiere, sempre gentili, fanno star bene tutti i bambini, tra terapie, cerotti e medicine danno coraggio a noi piccoline». Questa attività diventa uno strumento indispensabile per controllare ansie e paure grazie all'esperienza di altri bambini e la spiegazione degli insegnanti.

LA MUSICA DELL'ANIMA E LA SCOPERTA DEI COLORI

La musica e il disegno sono due forme di espressione molto personali in cui i ragazzi ricoverati spesso si rifugiano. Osservando i loro comportamenti in Ospedale, le insegnanti dell'Istituto Comprensivo via Maffi di Roma presenti a Palidoro hanno coinvolto i pazienti nei progetti "La musica dell'anima" e "La scoperta dei colori". I ragazzi sono invitati a riflettere sul valore della musica e del disegno e a rappresentare le proprie emozioni per poterle condividere con gli altri.

«La musica è un flusso continuo che fa battere il cuore, luce che si scompone in tanti colori, mille vibrazioni»- scrive Alice, che aggiunge – «Quando metto le cuffiette entro nel mio mondo segreto, lì c'è la mia libertà di essere triste o felice, di ritrovarmi nel passato o di trovare l'energia per il futuro».

Raffaella, invece, ha imparato a dipingere in Ospedale dopo aver sconfitto una malattia degenerativa per cui rischiava di perdere la vista. Nel racconto "La notte delle magie" descrive la grande avventura "vissuta" con l'amica conosciuta in reparto. Una storia in cui emergono le emozioni suscitate dalla bellezza dei colori e dal mare, che non aveva mai visto prima.

IL PREMIO E LA SCUOLA IN OSPEDALE

Il premio per le Attività Creative istituito dall'Associazione del Gruppo Armando Curcio Editore promuove le attività di sviluppo sociale e la diffusione della cultura nelle nuove generazioni, favorendo l'apertura al dialogo, lo sviluppo di un proprio senso critico e la libera espressione delle proprie doti creative. Gli elaborati presentati dal Bambino Gesù sono stati realizzati nell'ambito del progetto della Scuola in Ospedale grazie al contributo della scuola primaria e secondaria di primo grado presenti nella sede di Palidoro.