Tirocinio al Bambino Gesù, come presentare la richiesta

L'Ospedale Bambino Gesù ha sottoscritto delle convenzioni con Università e altri enti per la realizzazione di tirocini curriculari o professionalizzanti
Stampa Pagina

24 luglio 2019

Il tirocinio rientra all'interno dell'offerta formativa del Bambino Gesù. A differenza della frequenza volontaria, il tirocinio è disciplinato da specifiche convenzioni tra l'Ospedale, Università e altre strutture. Offre la possibilità di un'esperienza professionale sul campo per un periodo di tempo limitato, all'interno delle strutture sanitarie e di ricerca dell'Ospedale.
Questo tipo di attività formativa viene svolta a titolo gratuito e non costituisce un rapporto di lavoro.

Condizioni per l'ammissione
Possono presentare la domanda di tirocinio i maggiorenni iscritti a un corso di laurea o a un master presso un ente che abbia una convenzione attiva con l'Ospedale.
Il tirocinio curriculare presso il Bambino Gesù è legato al piano di studi dello studente. Ha lo scopo di aggiornamento professionale e per questo non consente di svolgere le attività proprie di un rapporto di lavoro.
Il tirocinio professionalizzante è, invece, requisito fondamentale per l'ammissione agli esami di Stato per le sezioni A e B dell'Albo degli psicologi. Per entrambe le tipologie di tirocinio l'ammissione è sempre subordinata al parere positivo da parte dell'Ospedale.

Durata del periodo di tirocinio
Il tirocinio può avere una durata variabile, secondo quanto stabilito dalle singole convenzioni con i diversi Enti. Il periodo massimo previsto è di 6 mesi, con eventuale possibilità di rinnovo.

Presentazione e valutazione della domanda
Lo studente può presentare la domanda direttamente alla segreteria della struttura convenzionata. La domanda di tirocinio viene verificata in termini di conformità alla convenzione e valutata dalla Direzione competente dell'Ospedale.

Approvazione e assegnazione del tirocinio
Qualora la domanda venisse accettata, al tirocinante verrà assegnato un tutor interno all'Ospedale, che lo affiancherà durante tutto il periodo di tirocinio. Anche nella preparazione di un progetto formativo che descrive le caratteristiche del periodo di formazione.

Regole per il tirocinante
Dopo aver ricevuto l'assegnazione del tirocinio, al tirocinante viene chiesto di:
- osservare tutti i regolamenti aziendali e di prendere visione delle procedure sulla sicurezza e sulle norme igieniche;
- non divulgare dati e informazioni acquisiti durante il periodo di tirocinio;
- indossare sempre un cartellino di riconoscimento all'interno delle aree ospedaliere.

Al termine del tirocinio
È necessaria la verifica amministrativa del libretto di tirocinio da parte dell'Ospedale, tramite il Servizio Formazione e Welfare.

Per maggiori informazioni vi invitiamo a contattare la segreteria organizzativa della vostra Università o Istituto.