Nuovo Coronavirus: l'infezione da SARS-CoV-2 può causare manifestazioni cutanee?

Durante la pandemia, sono state osservate alterazioni cutanee non usuali in bambini con o senza infezione da COVID dimostrata 

I primi sintomi noti dell'infezione sono stati quelli respiratori, e talvolta anche molto gravi. Successivamente con il passare del tempo, sono stati descritti sintomi anche a carico di altri organi ed apparati. Infatti, le prime manifestazioni del COVID-19 a carico della pelle sono state riportate da un dermatologo italiano.

Il virus SARS-CoV-2 non è mai stato trovato nelle lesioni cutanee, anche se è stato indagato in alcuni centri come il nostro. Tuttavia, qualche correlazione tra il virus e le manifestazioni cutanee esiste anche se non è ancora dimostrata. Infatti, durante la pandemia, sono state osservate alterazioni cutanee non usuali in bambini con o senza infezione da COVID dimostrata.

Le prime manifestazioni cutanee segnalate sono state alterazioni della pelle simili a quelle dei geloni. Altri tipi più raramente riportati sono l'eritema polimorfo, l'orticaria e una malattia Kawasaki-like.
Le manifestazioni più frequenti sono alterazioni della pelle piane o rilevate purpuriche (di colorito rosso violaceo), rotondeggianti diffuse soprattutto sulle dita dei piedi, a livello della pianta in particolare sui lati e sul tallone, alcune ulcerate ricoperte da croste. In gergo medico si chiamano "lupus pernio-like". Le particolarità rispetto ai geloni tradizionali sono la comparsa anche in stagioni non fredde, il dolore più intenso e che persiste anche dopo la guarigione delle manifestazioni cutanee e la durata più protratta.


L'orticaria e l'eritema polimorfo sono lesioni pomfoidi (rigonfie e morbide) eritematose (rosse) che si localizzano su qualsiasi parte del corpo nel primo caso e sulle mani e sui piedi nel secondo caso. Le lesioni da orticaria sono fugaci e regrediscono entro poche ore mentre quelle dell'eritema polimorfo durano alcuni giorni. Queste due manifestazioni non si acompagnano a nessun altro sintomo.


La manifestazione più grave è quella "Kawasaki-like". La malattia di Kawasaki è una malattia infiammatoria che colpisce molti organi, è stata riscontrata come le altre manifestazioni in numerosi paesi ed è stata denominata: sindrome infiammatoria pediatrica multisistemica. Infatti i pazienti manifestano una congiuntivite, rash cutaneo diffuso, diarrea intensa, miocardite e in alcuni casi anche scompenso cardiaco.
Infine la pandemia ha influenzato negativamente il decorso di alcune malattie dermatologiche, in particolare quelle croniche, rare o complesse. Infatti, alcuni pazienti hanno rinunciato ai controlli periodici per paura di frequentare gli ospedali, ad altri invece è stata modificata la terapia in quanto alcuni farmaci sono controindicati nei pazienti con infezione da SARS-CoV-2. 

Sì. In pochi casi anche nel nostro ospedale alcune persone hanno presentato reazioni immediate o a distanza di alcuni giorni dalla vaccinazione, sia della prima dose che della seconda. In particolare, rigonfiamento, indurimento e dolore nel punto di inoculazione del vaccino. Altre manifestazioni sono state arrossamento sparso sul tronco. Tutte le manifestazioni sono state di brevissima durata, asintomatiche o con lieve prurito. Tuttavia, queste manifestazioni, di modesta entità, non hanno mai costituito una controindicazione alla seconda vaccinazione (dose di richiamo). 

Sfoglia online lo speciale di 'A scuola di salute' dedicato al Nuovo Coronavirus:

 

ATTENZIONE
Se tu o i tuoi conviventi avete sintomi del COVID-19, resta in casa e chiama subito il tuo pediatra di libera scelta o il tuo medico di medicina generale. Altrimenti, chiama uno dei numeri di emergenza regionali indicati sul sito del Ministero della Salute.

 

Iscriviti alla newsletter per ricevere i consigli degli specialisti del Bambino Gesù.


  • A cura di: Maya El Hachem
    Unità Operativa di Dermatologia
  • in collaborazione con:

Ultimo Aggiornamento: 20 aprile 2021


 
 

COME POSSIAMO AIUTARTI?

 

CENTRALINO

  (+39) 06 6859 1

PRENOTAZIONI (CUP)

 (+39) 06 6818 1
Lunedì - Venerdì, 8.00 - 16.00
Sabato, 8.00 - 12.45

PRENOTAZIONI ONLINE


URP

Informazioni, segnalazioni e reclami  (+39) 06 6859 4888
Lunedì - Venerdì, 8.00 - 16.00
  urp@opbg.net


UFFICIO STAMPA

 (+39) 06 6859 2612   ufficiostampa@opbg.net

REDAZIONE ONLINE

  redazione@opbg.net

DONAZIONI

  (+39) 06 6859 2946   info.fond@opbg.net

LAVORA CON NOI

  risorseumane@opbg.net