Vaccini: i bambini con malattie croniche possono fare i vaccini?

Bisogna sempre vaccinare i più fragili, a meno che non ci sia un importante difetto delle difese immunitarie 

In passato circolava (a volte anche tra i medici) l’erronea convinzione che le vaccinazioni fossero sconsigliate in alcuni bambini con malattie croniche. Spesso i bambini con problematiche neurologiche, con problemi al cuore o con il diabete non venivano vaccinati per la convinzione - sbagliata - che il vaccino potesse interferire con la loro malattia o addirittura peggiorare la loro condizione.

In realtà, è tutto il contrario: quando i bambini con problemi cronici di salute contraggono una malattia prevenibile con la vaccinazione, hanno un maggior rischio dei bambini sani di andare incontro a complicazioni, anche gravi. Per questo, per la gran parte dei bambini con malattie croniche, le vaccinazioni sono decisamente raccomandate

Alcuni esempi 
La vaccinazione contro il virus dell'epatite B:

  • Deve essere somministrata a protezione dei bambini che hanno malattie epatiche o renali croniche, e che sono a maggior rischio di contrarre l’epatite B e di aggravare così la malattia del fegato, facilitando la comparsa della cirrosi epatica e del cancro del fegato. Lo stesso vale per i bambini con sindrome di Down che, se si infettano con il virus dell’epatite B, diventano molto facilmente portatori cronici del virus, quindi ad alto rischio di andare incontro a cirrosi epatica e insufficienza epatica. 

Stessa cosa per i bambini con disturbi del sangue (come l'emofilia), o che ricevono trasfusioni e derivati del sangue.
La vaccinazione contro i vari tipi di pneumococco e per l’influenza:

  • I bambini con problemi respiratori e polmonari (ad esempio l’asma) devono assolutamente essere protetti contro i vari tipi di pneumococco, l’agente principale delle polmoniti, e contro l’influenza, così come i bambini con malattie neurologiche, paralisi cerebrali, epilessia e malattie cardiache sia congenite che acquisite. 

Anche per i soggetti con diabete è assolutamente importante che la vaccinazione anti-influenza venga ripetuta ogni anno in quanto rischiano sei volte di più di essere ricoverati se si ammalano di influenza.
La vaccinazione contro meningococchi, pneumococchi o Haemophilus influenzae:

  • I bambini con malattie croniche o condizioni particolari (come l’assenza della milza) sono più esposti a malattie infettive batteriche gravi, per cui devono essere vaccinati (anche con più dosi) nei confronti delle malattie da germi capsulati come meningococchi, pneumococchi o Haemophilus influenzae

Al contrario, i bambini immunocompromessi per via di una malattia che coinvolge il sistema immunitario o per la cura di una malattia cronica (ad esempio perché affetti da un tumore o perché sono in cura con cortisone ad alte dosi) non devono effettuare le vaccinazioni con virus o batteri vivi (morbillo, varicella, tifo, febbre gialla), mentre tutte le altre (esavalente, anti-pneumococco, meningococchi, influenza, papilloma ecc.) sono assolutamente raccomandate anche per loro.

E in particolari situazioni sono raccomandati anche anche i vaccini vivi contro morbillo e varicella per i bambini che hanno un difetto immunitario solo parziale (infezione da HIV/AIDS in trattamento, Sindrome di Di George, ecc,). .
Sono dunque proprio i bambini più fragili ad aver bisogno di maggiore protezione, soprattutto dall’influenza e dallo pneumococco. Ma non solo.

 

Iscriviti alla newsletter per ricevere i consigli degli specialisti del Bambino Gesù


  • A cura di: Guido Castelli Gattinara
    Istituto Bambino Gesù per la Salute del Bambino e dell'Adolescente
  • in collaborazione con:

Ultimo Aggiornamento: 13 agosto 2021


 
 

COME POSSIAMO AIUTARTI?

 

CENTRALINO

  (+39) 06 6859 1

PRENOTAZIONI (CUP)

 (+39) 06 6818 1
Lunedì - Venerdì, 8.00 - 16.00
Sabato, 8.00 - 12.45

PRENOTAZIONI ONLINE


URP

Informazioni, segnalazioni e reclami  (+39) 06 6859 4888
Lunedì - Venerdì, 8.00 - 16.00
  urp@opbg.net


UFFICIO STAMPA

 (+39) 06 6859 2612   ufficiostampa@opbg.net

REDAZIONE ONLINE

  redazione@opbg.net

DONAZIONI

  (+39) 06 6859 2946   info.fond@opbg.net

LAVORA CON NOI

  risorseumane@opbg.net